L’uomo darà il 25% di Lost Bitcoin a COVID Relief se può cercare Dump per USD 296M Haul

I media britannici si sono nuovamente interessati al caso di un professionista dell’IT del Galles che ha dichiarato di aver gettato via un disco rigido contenente circa 7.500 BTC (296 milioni di dollari) e che vuole cercare il dispositivo in una discarica, impegnando milioni di dollari di ricompensa a favore di enti di beneficenza per il coronavirus se lo trova.

Per la South Wales Argus e la BBC, James Howells ha accidentalmente gettato via il suo hard disk, pieno di gettoni che aveva comprato „per quasi niente“ nel 2009, durante una bonifica nel 2013.

Ha presentato una petizione al suo consiglio comunale di Newport per avere „l’opportunità di sedersi con i responsabili delle decisioni e presentare loro un piano d’azione“, dichiarando che donerà il 25% del suo bitcoin perduto a un „fondo di soccorso COVID-19“ di Newport se il consiglio gli permetterà di accedere al sito per cercare l’hard disk.

È una storia che ha affascinato i media britannici (e internazionali) per anni – e sembra emergere ogni volta che il bitcoin va in corrida. L’ultima volta che è saltata fuori è stato nel 2018, quando anche il New York Times ha pubblicato la storia. La BBC ha riportato la storia nel 2013, quando il suo bottino valeva (solo) 5,5 milioni di dollari.

Ma questa volta sembra che questa volta Howells sia stato aiutato. Ha detto,

„Ho il sostegno di un hedge fund che è disposto a mettere i fondi per il progetto. Se potessi accedere ai registri della discarica, potrei identificare la settimana in cui ho buttato via il disco rigido; potrei identificare il numero di serie del cestino in cui si trovava e poi potrei identificare dove si trova il riferimento della griglia“.

Tuttavia, un portavoce del Newport Council, dal suono esasperato, ha detto alla BBC,

„Il consiglio ha detto al signor Howells in diverse occasioni che gli scavi non sono possibili in base al nostro permesso di licenza e che gli scavi stessi avrebbero un enorme impatto ambientale sull’area circostante“.

Nonostante l’impennata del tasso di mortalità dei coronavirus e il lungo isolamento invernale, sembra che i lettori dei giornali britannici non abbiano perso la loro famosa arguzia. Un lettore ha parlato, nella sezione commenti del pezzo di Argus del Galles meridionale,

„Si sospetta che gli operai del consiglio siano già usciti con i loro mini scavatori e le loro vanghe nella speranza di trovarlo da soli“.

L’enigma continua, con pochi segni di risoluzione. Forse vedremo il signor Howells sui media britannici per la prossima corsa dei tori della BTC, quando la sua scorta perduta varrà ancora più che mai – una possibilità ben precisa se la recente performance del gettone è qualcosa di cui tener conto.

Comments are closed.